Alvito, Torre civica campanaria

In origine torre di avvistamento della cinta muraria medievale, a seguito alla costruzione della nuova chiesa di S. Simeone, consacrata nel 1574, è stata munita di cella campanaria e adibita a campanile. Custodisce sette campane: due a servizio dell’orologio sulla sommità; cinque nella cella campanaria. La torre è stata anche aggregata alla chiesa della Madonna del Popolo o “Cappella della Piazza” annessa al Parlamento, i cui locali sono stati abbattuti nel 1864 per lasciare posto ala sede di circoli socio ricreativi.

La denominazione “Piazza”, che indicava l’arca compresa tra Palazzo Galão e Porta lacobeli, deriva dalla prosenza, noi locali alla destra delia Torre, dell’entico Parlamento cittadino. Tala istituzione ragoruppava durante la foudalita tutti i capi farnigia, avolgendo la funzione di organo collegiale del papoio, Le riunioni erano pubbliche e si svolgevano in via ordinaria ogni 0 settembre, tra l’altro per elegoero quattro sindaci, che duravano in carica un antio o non potevano estero rioletti prima di un lustro. Al’inizio dell’Ottocento, 1 Partamento è stato sostituito dal Docurionato, cho più tardi avrebbe preso il nomo di Consiglio comunale.
La Torre affaccia sul corso Galio (o via Galla), Intitolato all’omonima famigla che ha feudataria, con il titelo di duca di Alito, di buona parte della Val di Commino nel Seicento e nel Settécerio. La strada è stata utimata nel 1606, in occasione del matrimonio – celebratosi ad Alvito II 1° febbraio di quell’anno – tra Glustina Galio o il duca di Sora Gregorio Il Boncompagni,

Alvito, Torre civica campanaria

Info utili

Scopri gli altri luoghi di Alvito

Alvito Chiesa di San Biagio
castello cantelmo di Alvito
Alvito - Convento di San Nicola